il libro che ha fatto impazzire mia figlia 11enne (Susan Kreller Un elefante nella stanza)

20 dicembre 2014

Susan Kreller Un elefante nella stanza (Il Castoro, 2014, € 15,50, pp. 287, traduzione di R. Magnaghi). Da qualche sera la scena è la stessa, lei va a letto a leggere e non c’è verso di farle spegnere la luce. La vigilia dell’ultimo giorno di scuola prima delle vacanze, l’ho lasciata fare e a mezzanotte è comparsa: gli occhi caldi, le guance in fiamme, «Troppo bello» è l’unica cosa che è riuscita a dire nell’emozione del libro appena finito.

Continua a leggere »

commenta »

Le mie giornate? Un meccanismo
di Heath Robinson…

2 novembre 2014

Quando ho aperto Macchine e invenzioni bizzarre di William Heath Robinson (Elliot, € 19,50, pp. 93) sono scoppiata a ridere: ma questa è la mia vita, ho pensato! Ogni mia giornata sembra una macchina di Heath Robinson… Tra le magie che i libri sanno produrre c’è quella di mostrarti ciò che stai vivendo in modo inatteso e ironico. Un po’ come certi sogni, quando l’inconscio sfodera il suo sense of humour per riassumere qualcosa che ti tormenta e, mostrandotelo in un’immagine folgorante, ti aiuta a prenderne coscienza (e – si spera – a venirne a capo).

Continua a leggere »

commenta »

eroismo, femminile plurale
(Petricelli-Riccardi Cattive ragazze

18 giugno 2014

Assia Petricelli e Sergio Riccardi, Cattive ragazze. 15 storie di donne audaci e creative (Sinnos, 2014, € 12,00, pp. 96). Che gioia è stata trovare questo libro! Sono fumetti in bianco e nero, tratto semplice, senza pretese. Ma le storie che raccontano sono state, per me, come scoprire un tesoro. Perché se di Marie Curie qualcosa sapevo e così di Miriam Makeba o di Franca Viola, non avevo la più pallida idea che fosse esistita una certa Alfonsina Morini Strada,

Continua a leggere »

commenta »

Una fiaba… di design
(Silvana d’Angelo, Antonio Marinoni Velluto. Storia di un ladro)

10 aprile 2014

Silvana D’Angelo, Antonio Marinoni, Velluto. Storia di un ladro (Topipittori, 2007, € 16,00). Certi libri non sono solo libri. Ne hanno la forma e forse l’intenzione, ma ne trascendono l’effetto. Velluto. Storia di un ladro racconta di un uomo che si introduce nelle case in cerca di odori che gli ricordino la sua infanzia lontana, probabilmente infelice. Coi sensi felpati di un gatto, cammina nei luoghi vissuti da altri; ricorda il personaggio di Ferro3 – La casa vuota, magnifico film di Kim Ki-Duk, che sapeva girare per le stanze abitate dall’amata e dal marito senza farsi scoprire.

 Continua a leggere »

commenta »

tendenza libri per ragazzi:
la realtà al posto delle favole

9 marzo 2014

Sfoglio i libri per ragazzi in uscita in queste settimane. La tendenza è inequivocabile: raccontare storie vere. Quando i miei bambini erano piccoli, un viaggio in macchina o un’attesa al ristorante erano momenti da riempire con una storia. Mio marito amava quelle vere, anche la cronaca, a volte. Impersonava i protagonisti con voci e gesti, tic e caricature. Si rideva, ma i temi erano forti. Mi chiedevo: non sarebbe meglio volare con la fantasia? Raccontare l’inverosimile per scatenare la proiezione in mondi immaginari e lanciare la creatività oltre i limiti del reale? Ma vedevo i miei figli con gli occhi sgranati: la strage di Marzabotto, la rivolta di Masaniello, la rivoluzione francese, Che Guevara… niente li appassionava di più. La fame di storie nasce con l’uomo. Le favole sono un dolce. Ma le storie sono pane.

Continua a leggere »

commenta »

storia di un ragazzino “mostruoso” e dell’effetto che fa
(R.J. Palacio Wonder)

30 maggio 2013

R.J. Palacio, Wonder (Giunti, 9,90 euro, pp. 285). Può sembrare che io tenda all’entusiasmo, quando recensisco un libro (e mi spiace, ultimamente, di riuscire a farlo molto meno di quanto vorrei: recensire, intendo, non entusiasmarmi), ma in questo caso non posso trattenermi. Wonder è la storia dell’arrivo alla scuola media di August, un ragazzino intelligente, arguto, simpatico, ma con la faccia sbilenca, niente zigomi e due buchi al posto delle orecchie a causa della sindrome di Treacher-Collins. Basta cercare una foto su Google per capire cosa può capitare a scuola a uno così…

Continua a leggere »

10 commenti »

un’amicizia di Natale
(Volker Kriegel L’alce Gustavo)

24 dicembre 2012
Scritto da: Monica Seves

Volker Kriegel L’alce Gustavo (Il Castoro, 2003, € 14,50, pp. 48). Oggi i miei figli sono grossi individui barbuti. Fatico a ricordare quando leggevo loro questa bellissima storia di Natale. L’alce Gustavo è un alce con un corno solo e gigantesco. È diverso dagli altri. Ma è un ottimista. Incontra un Babbo Natale “sguercio”, tra loro nasce un’amicizia solidale e sincera. Continua a leggere »

2 commenti »

La matematica? È il regno della fantasia…
intervista con un matematico che ama i bambini

28 agosto 2012

Quando chiedo agli amici dei miei figli che materia preferiscono, si dividono: chi ama l’italiano, chi la matematica. E chi sceglie l’italiano aggiunge: «La matematica è bruttissima». La stessa tifoseria da derby calcistico si ritrova fra gli adulti. Eppure Bruno D’Amore, matematico con un curriculum più lungo di questa intervista (nonché autore di meravigliosi libri per far amare i numeri ai bambini), giura che l’istinto a contare è una cosa naturale. E in un libretto prezioso scritto con Federico Taddia e intitolato Perché diamo i numeri? (Editoriale Scienza, € 11,90) lo dimostra. Nell’attesa che lo compriate e lo leggiate (sì, lo caldeggio: è un libro intelligente e sta per ricominciare la scuola…), ecco una chiacchierata fatta con lui via etere, Milano-Bogotá. Continua a leggere »

2 commenti »

piccola filosofia per bambini
(Henri va a Parigi e Una casetta troppo stretta)

22 luglio 2012

Ci sono libri per bambini che sono pura filosofia. Me ne sono appena capitati due, uno nuovo e uno un po’ più vecchio, ma speriamo continuino a pubblicarlo perché è una perla. Henri va a Parigi (Illustrato da Saul Bass, storia di Leonore Klein, Corraini, 2012, € 19,00) pubblicato per la prima volta nel 1962, è la storia di un bambino che abita a Reboul ma sogna Parigi e un giorno parte per andare a visitarla. Lungo la strada quello che vede e che incontra gli sembra Parigi, forse è Parigi, oppure no, non lo è, perché viaggiare, conoscere, non è arrivare in un posto ma cercarlo. E tornare dopo un viaggio è sempre una fitta di gioia perché abbiamo bisogno di allontanarci da noi stessi per riscoprirci felici di essere noi stessi.

Altrettanto filosofico, oltre che divertentissimo, è Una casetta troppo stretta di Julia Donaldson e Scheffler Axel (EL, 2009, € 6,00). Comincia così: «Una vecchina viveva soletta in una piccola bella casetta. Un vecchio saggio l’andò a trovare e la vecchina iniziò a brontolare. Continua a leggere »

1 commento »

Daniela Palumbo Il volo del Falco nel mio destino

10 luglio 2012
Scritto da: Francesca Rigo ilibridelgufo

Daniela Palumbo, Il volo del Falco nel mio destino (Piemme Il Battello a Vapore, 2012, € 16,00, pp. 322). È uscito a giugno. Ancora una volta quest’autrice, ormai conosciutissima anche a scuola, ci regala una emozionante lettura per ragazzi dagli 11-12 anni. L’ambientazione è durante il medioevo giapponese, ed è una storia di crescita e d’amore. Continua a leggere »

commenta »