Timur Vermes Lui è tornato

26 giugno 2013
Scritto da: Paola

Timur Vermes Lui è tornato (Bompiani, 2013, € 18,50, pp. 443). Cosa accadrebbe se Adolf Hitler vivesse ai giorni nostri? La risposta è contenuta in questo romanzo brillante, comico e spietato nei confronti della nostra società.
Arrivato ai giorni nostri non si sa come, il Fuhrer muove i propri passi, dapprima incerti ma via via sempre più determinati, nella Berlino di oggi. Peccato che il mondo sia molto cambiato dal 1945, e nemmeno il Fuhrer in carne ed ossa fa più paura a nessuno, anzi: una casa di produzione televisiva lo scambia per un guitto da infilare in una trasmissione comica per far salire gli ascolti. E momenti esilaranti nel libro ce ne sono molti, soprattutto nei dialoghi in cui è evidente – ma solo per il lettore – la distanza abissale tra il delirio che anima tuttora il protagonista e le persone con cui entra in contatto.
Scritto in prima persona, questo romanzo offre una panoramica della società contemporanea vista dall’uomo che ha coltivato il folle sogno di fondare la Grande Germania, e il quadro che emerge non è certo dei più confortanti : i politici sembrano una compagnia di filodrammatici, i ragazzi comunicano tra loro in un gergo fatto di monosillabi e grugniti…
Insomma, un libro assolutamente da leggere, ameno ma non leggero, che lascia il lettore con questa amara domanda: in questo mondo cinico ma ormai privo di grandi ideali, può davvero bastare una qualunque personalità carismatica, nel bene e nel male, ad attirare pericolose simpatie?

Post letto 529 volte
Tags: , ,


Scrivi un commento



*




Segui questo link per ricevere nuovi post dal blog!