la forza propulsiva dei desideri
(Alessandro Baricco Castelli di rabbia)

23 marzo 2011
Tempo di lettura: 30 secondi

Alessandro Baricco, Castelli di rabbia (Feltrinelli, 2007, € 8,00). È saltato fuori facendo ordine nella libreria. Un libro uscito 20 anni (la prima edizione era di Rizzoli). Lo apro a caso, e come il libro cinese dell’I Ching, mi regala una frase da oracolo: «I desideri sono la cosa più importante che abbiamo e non si può prenderli in giro più di tanto. Così, alle volte, vale la pena di non dormire pure di star dietro a un proprio desiderio» (pag. 42). Il romanzo è una collana di vite infuocate proprio dai desideri, persone che si lanciano in imprese folli, come costruire 200 chilometri di ferrovia per la donna amata; qualcuno li realizza, qualcuno se li vede franare addosso come castelli di… rabbia. Tutti però ci provano. Deve essere questo che voleva dire il libro, aprendosi proprio lì.

(Pubblicato su Donna Moderna n. 13, 2011)

Post letto 842 volte
Tags: , ,

1 commento a “la forza propulsiva dei desideri
(Alessandro Baricco Castelli di rabbia)”


Scrivi un commento



*


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.



Segui questo link per ricevere nuovi post dal blog!