Elisabetta Gnone Olga di carta

30 giugno 2016

Olga di carta

Scritto da: Cinzia Santomauro

Elisabetta Gnone, Olga di carta (Salani, 2015, pp.304, € 14,90). Più proseguivo nella lettura, più un pensiero si impossessava di me: mia figlia avrebbe dovuto leggere quel libro. Sì, perché Olga di carta di Elisabetta Gnone  è stato una vera rivelazione. Tanti gli spunti di riflessione, tante le piccole gemme di saggezza che emanano da quelle pagine solo apparentemente destinate alle librerie dei più giovani. Un dono di compleanno accompagnato dalla promessa “ho pensato che tu lo avresti apprezzato”, che si è rivelato ben più gradito del previsto. A metà via tra la fiaba e il romanzo di formazione, Olga di carta racconta la storia di una ricerca che si trasforma in una emozionante scoperta di sé. Continua a leggere »

commenta »

Dedicato (soprattutto) a chi ha figli adolescenti
(Jesús Carrasco Intemperie)

27 giugno 2014

Jesús Carrasco Intemperie (Salani, 2013). Quando un amico ti regala il libro che ha appena letto e te ne parla con passione ti sta invitando a entrare in una stanza segreta, dove custodisce le sue personali epifanie. Leggere il libro che lo ha appassionato diventa un gesto di condivisione molto intimo, che ve ne rendiate conto o meno.

(null)

1 commento »

Silvana Mossano Un giorno arriverò

6 luglio 2012
Scritto da: Eugenia

Silvana Mossano, Un giorno arriverò (Salani, 2012, € 12,66, pp.393). È un libro avuto in dono da una cara amica, che ho apprezzato moltissimo, anche perché mi ha ricordato antiche storie raccontate in casa o scoperte nelle lettere delle zie: è la voce delle donne che, dapprima un po’ in sordina, schiva e riservata, come lo sono i piemontesi, si impone, poi, sempre più ferma, a raccontare le vicende di una famiglia del mondo contadino tra la prima guerra mondiale e il secondo dopoguerra. E sono voci che abbiamo già sentito levarsi dalle pagine autorevoli di Fenoglio e Pavese, ma anche dalla Romanello del recentissimo La Masnà (grazie, Sara, per averlo segnalato!) che risuonano chiare, in un parlato intriso spesso di termini dialettali, che conferiscono alle scene una immediatezza concreta e visiva. Continua a leggere »

7 commenti »

il cerchio della vita
Roddy Doyle La gita di mezzanotte

11 giugno 2012

Roddy Doyle La gita di mezzanotte (Salani, 2012, traduzione di Alessandro Peroni, € 11,00, pp. 158). Pochi scrittori come Roddy Doyle hanno il talento di saper parlare agli adolescenti. Del resto lui ha studiato: di questo libro ha scritto più versioni, facendosi correggere in corsa dai figli. La protagonista è una dodicenne, Mary, che vive a Dublino con due fratelli maggiori (Dominic e Kevin che si fanno chiamare Donno e Killer), e ha la nonna all’ospedale del Sacro Cuore, che trova orribile per quel nome (le fa pensare a «un enorme cuore sanguinolento Continua a leggere »

2 commenti »

Mariam Petrosjan La casa del tempo sospeso

6 maggio 2012
Scritto da: Elisa

Mariam Petrosjan La casa del tempo sospeso (Salani). Questo libro mi ha profondamente delusa. Non posso dire che sia scritto male, che sia inconcludente o poco originale. L’idea è molto buona, ad esempio, e per questo motivo ero stata subito attratta dalla storia e non vedevo l’ora di leggerla. Una casa in cui crescono ragazzini disabili, ciechi, “carrozzati”, senza arti. Vivono in un mondo chiuso in se stesso, lontano da quell'”esteriorità” che fa tanta paura. Sono divisi in gruppi, fazioni si potrebbe dire; Continua a leggere »

commenta »

Bologna Children’s Book Fair:
le novità per bambini e ragazzi

23 marzo 2012

Alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna gli editori per l’infanzia italiani e del mondo presentano le novità e comprano e vendono i diritti dei libri. È un luogo delle maraviglie dove si incontrano anche autori e illustratori. Allo stand Mondadori Bianca Pitzorno, candida di nome e di capelli, presenta la nuova collana dei suoi titoli più famosi: «Inventare una storia è come prendere un gatto, metterlo in una gabbietta e farlo decollare nello spazio» dice; è con questo spirito che ha creato le avventure di Lavinia ePolissena. Da Orecchio Acerbo c’è una piccola folla incantata: Claudia Palmarucci, autrice dei disegni per I musicanti di Brema (Orecchio Acerbo € 16,00, pp. 36), la favola dei fratelli Grimm, disegna animali con la matita che pare magica. Tra i libri Salani, Silvana Gandolfi, una signora gentile dallo sguardo color del bosco, mi racconta de Il club degli amici immaginari (Salani € 13,00, pp. 230), il suo ultimo romanzo, in cui un ragazzino in fuga dal padre autoritario incontra gli amici immaginari, quelle creature che fanno compagnia ai bambini e poi restano sole quando i bimbi crescono. L’idea mi intriga, lo leggo al volo sul treno del ritorno, dove salgo con una valigia di novità. Ecco cosa ho scelto e perché. Continua a leggere »

4 commenti »

due storie per ragazzi recensite da una giovanissima lettrice…

20 dicembre 2011
Scritto da: Eleonora Simula (11 anni)

Ricevo e volentieri pubblico due (lasciatemelo dire: deliziose!) recensioni-lampo di una giovanissima lettrice di ottimi gusti.

Walter Moers, La città dei libri sognanti (Salani, 2006, € 16,80).Libro bellssimo; di un genere misto tra fantasy e reale. Grandissimo scrittore Walter Moers: tutti i suoi libri mi hanno stupita e impressionata, il suo stile è davvero unico.

Astrid Lindgren, Rasmus e il vagabondo (Salani, 2008, € 8,50). È un libro adatto ai sognatori, a chi vuole conoscere nuovi luoghi e a chi ama pensare, anche a niente.

commenta »

il giardino della felicità
(Takuji Ichikawa Sono tornata, amore)

9 novembre 2011
Scritto da: Roberta Diliddo

Takuji Ichikawa Sono tornata, amore (Salani, 2011, € 16,00, pp. 343). Il titolo di questo libro non rende giustizia a un romanzo che ho trovato semplicemente poetico. Parla di tre ragazzi che si conoscono e stringono un forte, fortissimo patto d’amicizia, sulla cima di un una discarica abusiva. Siamo nella periferia di una città del Giappone. Il protagonista è Satoshi, figlio di due genitori troppo grandi rispetto a quelli dei suoi coetanei, che non riesce a trovare amici. Poi c’è Yuji un dolcissimo “piccolo principe” che si rifugia sulla collina di rifiuti Continua a leggere »

8 commenti »

Arrietty e l’utopia dell’amicizia con la natura

28 ottobre 2011

Fra i ricordi magici del viaggio in Giappone c’è la Ghibli, il tempio della creatività di Miyazaki, dove sono ricostruiti il suo e soprattutto le tappe di gestazione dei suoi film; colori dappertutto, disegni al tratto, centinaia di fotogrammi per fare minuti di film e di sogno. I mucchi di libri di botanica mi avevano colpita: le piante studiate con minuzia per appropriarsi delle loro fogge e restituirle Continua a leggere »

commenta »

a cosa pensate prendendo il sole?
(Stefano Bartezzaghi Sedia a sdraio)

2 luglio 2011

x

Prima che diventasse opinionista de La Repubblica, quando era solo il figlio di un grande enigmista, chiesi a Stefano Bartezzaghi di inventare dei giochi da fare in spiaggia per Donna Moderna. Cruciverba, rebus, anagrammi e altre stramberie logico-linguistiche gli uscivano dalla testa come acqua da una sorgente; firmò le pagine Armando Denon e me le spedì con l’ultimo enigma: «Hai capito la firma?». Io, che sulla Settimana Enigmistica risolvo solo i cruciverba facilitati e detesto cordialmente la Susy, ho dovuto dire mi arrendo Continua a leggere »

5 commenti »