10 libri letti troppo presto (che ho dovuto rileggere per capire)

15 settembre 2014

Questa è una lista che mi sta molto a cuore perché leggere un libro anzitempo (o fuori tempo) è un rischio. Lo sprechi, lo detesti, lo perdi. Poi però, se hai pazienza, un giorno puoi rileggerlo. A me è successo con questi 10. Fra cui Siddartha, preso dal comodino di mia zia che avevo 8 anni; lei non si è opposta e io ho dovuto tener duro per una questione d’onore. Alla fine ho finto di averlo apprezzato, per non deluderla. Ci sono voluti molti anni prima che trovassi il coraggio di rileggerlo. È stata la mia prima rilettura. Ne sono seguite altre, sempre faticose da iniziare – c’è un sentore di tempo sprecato, nel rileggere – ma infine felici. L’ultima è stata Cassandra, riaperto pochi anni fa grazie a un’amica e subito finito nella lista dei 10 libri imprescindibili (sì, prima o poi vi toccherà anche quella!).

Siddartha di Hermann Hesse
Cassandra di Christa Wolf
Il piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry
Antigone di Sofocle
Delitto e castigo di Feodor Dostoevsky
Madame Bovary di Gustave Flaubert
L’Odissea di Omero
Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar
La vita semplice di Ernst Wiechert
La leggenda del santo bevitore di Joseph Roth

Post letto 1190 volte
Tags:

6 commenti a “10 libri letti troppo presto (che ho dovuto rileggere per capire)”


Scrivi un commento



*




Segui questo link per ricevere nuovi post dal blog!