condominio leggermente giallo
(Francesco Recami Gli scheletri nell’armadio)

2 luglio 2012

Francesco Recami Gli scheletri nell’armadio (Sellerio € 13,00, pp. 219). Ho scoperto Recami l’anno scorso con La casa di ringhiera, (ve lo consiglio, da leggere primoa di questo), e non volevo perdermi Gli scheletri nell’armadio, che è il seguito. Stesso palazzo vecchia Milano, zona Casoretto, stessi personaggi che si muovono coralmente. Figura centrale è il pensionato Amedeo Consonni, che da anni raccoglie ritagli di giornale sui casi di cronaca nera. La storia è orchestrata come un balletto: nessuno sa cosa stia per accadere e tutti involontariamente cooperano, con il lroo agire casuale, allo svolgersi di un piccolo giallo senza morti. Ci sono, però, tre scheletri misteriosi. Sì, in un armadio. Si legge con piacere senza mai annoiarsi. E alla fine il mistero è un non-mistero o un mistero che resta tale, perché anche se a volte ci sentiamo sfiorati da grandi eventi, è difficile che tocchi proprio a noi scioglielrli. Il romanzo di Recami, prima che un giallo, è un’acuta indagine dell’umano e del quotidiano che si intrecciano in un condominio di ringhiera.

Scritto da: Francesca Magni

Post letto 1601 volte
Tags: , , , , ,

5 commenti a “condominio leggermente giallo
(Francesco Recami Gli scheletri nell’armadio)”


Scrivi un commento



*




Segui questo link per ricevere nuovi post dal blog!