l’emozione che ho provato a New York
(Antonio Muñoz Molina Finestre di Manhattan)

4 agosto 2011
Scritto da: Roberta Diliddo

L’anno scorso dopo tanto sognare sono andata quattro giorni a New York. Sentivo un’attrazione particolare, una voglia fortissima di immergermi in tutto quel concentrato di sogno che rappresenta. Non capivo perché, ma appena atterrata ho provato una forte emozione che mi ha accompagnato per tutto il viaggio. E con questo direte voi? E con questo libro ho ritrovato quelle emozioni, ma con una consapevolezza totalmente nuova. Antonio Muñoz Molina racconta una NY nella sua quotidiana e vorticosa normalità. Ci sono i musei che tutti conosciamo, ma anche piccoli musei mai citati che meritano sicuramente una visita. Ci sono i colletti bianchi di Wall Street, ma anche gli insegnanti del Bronx. C’è Tiffany, ma anche il mercato comunale. C’è una città che lui sicuramente ama molto e che da europeo si diverte a scoprire. Sì, perché in Spagna come in Italia la nostra bellissima storia ci impedisce a volte di essere leggeri e non ci permette di volare liberi da tanti pregiudizi. Non credo che gli Usa siamo meglio di noi, ma è come se avessero più coraggio di mettersi in discussione.
Se dovete andare a NY vi consiglio vivamente di leggere prima questo libro: Finestre di Manhattan, Antonio Muñoz Molina (Einaudi, 2004, traduzione di Maria Nicola, € 17,50, pp. 309).

Post letto 909 volte
Tags: , , ,

3 commenti a “l’emozione che ho provato a New York
(Antonio Muñoz Molina Finestre di Manhattan)”


Scrivi un commento



*




Segui questo link per ricevere nuovi post dal blog!