una terrificante utopia a rovescio
(Kazuo Ishiguro Non lasciarmi)

20 gennaio 2011
Scritto da: Annalisa Liuzzi
Non Lasciarmi è un romanzo straordinario del giapponese Kazuo Ishiguro; (Einaudi, 2006, traduzione di Paola Novarese, € 17,50) un inno al coraggio di vivere, un inno alla vita anche quando non c’è futuro. Ishiguro ci racconta un storia visionaria dove viene messa in scena un’utopia al rovescio che non vorremmo mai vedere realizzata. Kathy, Tommy e Ruth sono tre alunni di Hailsham, un collegio immerso nella campagna inglese e completamente isolato dal mondo esterno. La loro educazione è affidata a dei tutori, che impartiscono loro lezioni di arte, storia e letteratura e incoraggiano la loro creatività: i loro lavori migliori vengono infatti selezionati dalla misteriosa Madame per essere conservati nella sua “galleria”. In questo ambiente, apparentemente idilliaco, i tre ragazzi crescono sviluppando un legame che durerà per tutta la vita A sedici anni, completati gli studi, i tre ragazzi lasciano Hailsham per andare nei “Cottages” a completare la loro educazione per diventare prima “assistenti” e poi “donatori”; questo infatti è il loro destino sin dalla nascita: sono dei cloni umani creati in laboratorio per donare i propri organi agli umani malati. Nonostante questo i tre amici continuano a studiare e sperare in un futuro diverso, che gli permetta di trovare un lavoro normale, il vero amore, e magari un rinvio delle donazioni. Perché non scappano? È questo che ci si chiede. A noi risulta incomprensibile ed inaccettabile. Vorresti salvarli ma il loro è un ciclo da completare ed è già iniziato. Vite vere, persone vere  nelle quali si trasformano da personaggi di carta quali sono.

Post letto 756 volte

3 commenti a “una terrificante utopia a rovescio
(Kazuo Ishiguro Non lasciarmi)”


Scrivi un commento



*


Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.



Segui questo link per ricevere nuovi post dal blog!