riscriviamo la solitudine dei numeri primi?

21 settembre 2010

Una lettrice ha recensito su questo blog La solitudine dei numeri primi, celeberrimo libro (e ora anche film) di Paolo Giordano, all’epoca 27enne fisico e scrittore esordiente. È un romanzo che si beve come un bicchier d’acqua, e si dimentica con la stessa facilità. I personaggi sono un guizzo, un lampo di intuizione, ma spessore zero. Quando l’ho letto ho pensato: bravo l’editor che ha scelto il titolo – ormai è cosa risaputa chi l’ha scelto e quanto abbia contato, quel titolo, per scalare la classifica. E il secondo pensiero è stato: bandiamo un concorso? Scrivi un romanzo intitolato “La solitudine dei numeri primi”.

Post letto 248 volte
Tags: , ,

6 commenti a “riscriviamo la solitudine dei numeri primi?”


Scrivi un commento



*




Segui questo link per ricevere nuovi post dal blog!